Nutrizione Olistica per prevenire per curare    
Nutrizione Olistica Prof. Marcello Mandatori
 
 
 
 
 
 
Nutrizione Olistica
 

La Nutrizione

[]

Le Vitamine

Le vitamine sono sostanze organiche che possiamo definire sostanze essenziali per le attività normali dell'organismo, perché entrano a far parte di molteplici sistemi enzimatici fondamentali per  il benessere psicofisico e la vita stessa, l'organismo umano non è in grado di sintetizzarle tutte, e quindi le può ricavare solo da un alimentazione il più possibile  varia  corretta e bilanciata.
Le uniche vitamine che l'organismo può sintetizzare da se, sono: la vitamina D, che viene prodotta  dalle strutture cutanee quando sono esposte alla luce solare,  la vitamina K ed alcune vitamine del gruppo B, che vengono prodotte grazie alle flore  batteriche  del nostro intestino.
Le vitamine, in rapporto alla modalità di conservazione nell'organismo, vengono suddivise in liposolubili se solubili nei grassi, e idrosolubili se solubili nei nell'acqua.
LE VITAMINE LIPOSOLUBILI
A questo gruppo appartengono la vitamina A, la D, la E , la K: esse vengono assorbite dall'intestino insieme ai grassi, ecco perché la definizione liposolubili, passano poi nel sangue e  vengono  conservate nel tessuto adiposo.
Le riserve all'interno dell'organismo di alcune di queste vitamine, possono durare anche degli anni, non è dunque necessaria una loro assunzione quotidiana. In genere la carenza di una vitamina liposolubile può essere una conseguenza per problemi di malassorbimento ( cioè un'alterazione che provoca la riduzione dell'assorbimento intestinale dei grassi) o per una prolungata alimentazione carente.
LE VITAMINE IDROSOLUBILI
La maggior parte di queste vitamine viene conservata nell'organismo solo per un breve periodo e, se assunte in quantità superiori alle necessità dell'organismo stesso, vengono rapidamente eliminate con le urine. L'unica eccezione è costituita dalla vitamina B12 che viene depositata nel fegato.
L'eventuale carenza di vitamine idrosolubili si può verificare più facilmente di quelle liposolubili, è per questo che gli alimenti ( soprattutto i vegetali come frutta e verdura ) che le contengono dovrebbero essere consumati tutti i giorni, anche più volte al giorno Alcune di queste vitamine possono essere disattivate dalla cottura, dalla conservazione e dalla lavorazione industriale degli alimenti, quindi le fonti migliori sono gli alimenti freschi,  poco cotti e ancor meglio se di coltivazione biologica. Appartengono a questo gruppo la vitamina C, la B12 e tutte le vitamine del complesso B.
Un'alimentazione equilibrata e varia può apportare in  teoria tutte le  vitamine sufficienti per coprire le esigenze dell'organismo, ma l'alimentazione spesso non è corretta e talvolta l'uso continuo di alimenti conservati o  anche cotti in modo non appropriato può portare all'introduzione di cibi con un ridotto contenuto  di vitaminico. Anche l'abuso di alcuni farmaci, come sulfamidici,  antibiotici, antinfiammatori, ecc., può favorire uno scarso assorbimento a livello intestinale, e quindi l'instaurarsi di carenze vitaminiche, per cui è sempre importante seguire il più possibile una dieta equilibrata nei vari principi nutritivi, vitamine incluse. E' chiaro che in particolari condizioni fisiologiche (gravidanza, allattamento) e  in determinate condizioni patologiche vi è una maggiore richiesta di vitamine.

In rilievo

Ordina un libro online, è semplice e conviene!
Ordina un libro

Da oggi è possibile acquistare una dieta online.
Ordina una dieta

Richiedi una consulenza professionale
Consulenze nutrizionali

 

Ultimi articoli

09-08-2015 PRONTO SOCCORSO ESTIVO (omeopatico e fitoterapico)

25-06-2015 Il sistema immunitario

04-11-2012 Prevenzione dei fenomeni allergici

 

 
 |  Info & Copy  | powered by Romavirtuale.com    
 | Home | Email |